1970

Ricette con le noci di Sorrento: dolce e salato

L'utilizzo delle noci di Sorrento in cucina

scritto da Maria Grazia Martorelli / 1 dicembre 2014

insalata di spinacino e noci di Sorrento

Ricette con le noci, dolce e salato: insalata di noci e biscotti alle noci

 

Non riduciamoci sempre a portare in tavola della frutta secca esclusivamente lavorata, che sia tostata, salata, zuccherata, caramellata e chi più ne ha più ne metta. Cominciamo col modo più corretto di definirla frutta a guscio, le noci di Sorrento meritano di essere protagoniste delle nostre tavole autunnali, invernali e non solo.

Le noci è già da un po’ che attirano l’attenzione di scienziati e professionisti della salute, per studiare le loro preziose proprietà nutrizionali e il loro impatto benefico sulla salute dell’uomo, questo perché hanno una buona dose di sostanze nutrizionali utili. Avendone un bel po’ a disposizione, a Km zero, approfittiamone facendone un uso quotidiano, scegliendole per raggiungere in parte la quota di grassi buoni che la nostra dieta quotidiana richiede.

 

Insalata agrodolce di spinacino novello e noci di Sorrento

Non trasformiamole troppo, consumiamole al naturale, arricchiamo primi piatti e insalate, magari riducendo il condimento di olio a crudo, per bilanciare le calorie, considerando che due noci sostituiscono circa un cucchiaino di olio vegetale.

Assolutamente di stagione sono gli spinaci, se capita di avere a disposizione uno spinacino novello, evitiamo di cuocerlo, gustiamolo all’insalata e perché no affianchiamolo alle noci di Sorrento, in un’insalata agrodolce, che potrà diventare un antipasto sfizioso, sano e d’effetto.

Ingredienti per 2 persone: 250 g di spinacino novello, 4 noci di Sorrento, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva, 2 cucchiaini di miele di castagno biologico, 1 pizzico di sale marino integrale.

Lavate accuratamente la verdura, unite le noci sgusciate, dividendo a metà i gherigli, aggiungete il pizzico di sale, il miele e infine l’olio. Rigiratela bene e servite.

Quest’ insalata è perfetta così, ricca di antiossidanti, ferro e omega 3. Combatte l’anemia e l’ipercolesterolemia. La presenza delle noci assicura di tenere a bada la salita rapida della glicemia, che accade quando il miele viene consumato da solo senza la presenza di una quota di grassi. Con queste porzioni si ottiene una capiente ciotola e una porzione apporta circa 156 Kcal.

 

biscottoni con le noci di Sorrento

biscottoni con le noci di Sorrento

Biscottoni alle noci di Sorrento

Le noci di Sorrento presenti anche a colazione con una ricetta di biscotti dolci, in questa versione contengono del miele, che può essere sostituito da succo d’agave ed essere consumati anche da chi sceglie un’alimentazione vegana.

Ingredienti per 12 biscotti grandi: 5 noci di Sorrento, 120 g di farina di frumento integrale, 50 ml di latte d’avena biologico, 1 cucchiaio colmo di olio extravergine d’oliva, 2 cucchiaini di miele d’arancio biologico, 1 cucchiaio di zucchero integrale di canna, 1/2 cucchiaino di cremor tartaro.

Tritate col mixer 4 noci, l’altra sminuzzatela grossolanamente, unite tutti gli ingredienti secchi e infine il latte mescolato con l’olio. Dopo aver lavorato l’impasto, formate una palla e lasciatela riposare 20 minuti in frigo ricoperta con della pellicola trasparente. Stendetela con uno spessore di circa 4 mm e formate dei bei biscotti grandi o come preferite. Infornate su una teglia ricoperta con carta da forno a 160° per 15 minuti. Un biscotto da18 g apporta circa 59 kcal, due biscotti possono accompagnare l’infuso o il tè del pomeriggio nelle giornate invernali.

Per realizzarli basta davvero poco e saremo certi di regalarci una pausa priva di conservanti e grassi idrogenati, senza aggiungere colesterolo e grassi saturi alla nostra alimentazione.